Marco e Daniele

Marco e Daniele, sono stati due ragazzi umili e semplici, che nella loro breve vita hanno dispensato a piene mani, Amicizia Amore e Gioia, senza distinzione alcuna a tutti coloro che li hanno conosciuti. Sono nati e cresciuti‚ in Ciociaria a Tecchiena di Alatri in provincia di Frosinone; Marco il 20/03/1983 e Daniele il 17/11/1985. Durante questi brevi 20 anni oltre al percorso scolastico sempre soddisfacente, Marco si diploma geometra con ottimi risultati e si iscrive all’università di Roma alla facoltà di architettura e ingegneria. Daniele diplomato in perito Agrario e impiegato presso l’associazione provinciale allevatori di Frosinone. La sua vocazione naturale era per l’ambiente e per il rispetto della natura. Sono stati impegnati in tante attività sportive e culturali della nostra città, come il basket, il calcio, la musica, la politica, le attività religiose e come membri effettivi del gruppo Folcloristico di Alatri “Aria di casa nostra”, che li ha portati in giro per l’Italia, in tanti Stati europei, negli Stati Uniti e nel Canada. Marco al ritorno da un viaggio negli Stati Uniti nel 2003 si è¨ ammalato e il 07/09/2003 ci ha lasciato. Daniele, innamorato del suo lavoro che lo portava tutti i giorni a controllare le aziende agricole zootecniche ciociare e gli dava modo di fare conoscenza con le famiglie e i bambini che lui amava: ci ha lasciato il 19/09/2008. Entrambi giovanissimi, colpiti a distanza di poco tempo l’uno dall’altro, dallo stesso male incurabile. Durante la malattia hanno dato prova della loro grandezza, che è stata vissuta, accettata. E si preoccupavano di non farla pesare ai famigliari e tanto meno agli amici dicendoci che non dovevamo preoccuparci quasi ci rassicuravano. Molte volte ci parlavano e pianificavano il dopo con disinvoltura e con toni scherzosi. Con la Loro “morte fisica” c’è stato per noi famigliari uno sbandamento di disperazione durato un breve periodo. Improvvisamente ci sono tornati in mente i momenti belli vissuti, gli insegnamenti che Loro ci avevano lasciato e tutti quei discorsi che ci avevano fatto, vietandoci di percorrere la strada della disperazione ma di prendere la Loro Stada maestra, la Strada della Gioia della Carità e dell’Amore verso il prossimo. Noi ci siamo affidati a Loro, vogliamo essere strumenti di Pace di Amore di Solidarietà della Loro Volontà Celeste. Molte sono le persone che vanno a fargli visita, molti sono i giovani come Loro che si fermano a pregare e ad esporre i loro problemi e in tanti ne trovano giovamento e risposte. Da testimone posso solo dire che la Loro vita terrena è stata breve ma il Loro Insegnamento, il Loro Coraggio, la Loro Dignità, il Loro Amore, resterà a lungo e certo che ora dall’alto proteggeranno quanti si rivolgeranno a Loro.